La membership de La McMusa: un’intervista di cui vado fiera

Questa intervista è stata pubblicata nel settembre 2021 sulla Rivista di Steady, la piattaforma sulla quale poggia il mio progetto di membership. La ripropongo sul blog perché trovo che le risposte raccontino in maniera semplice e trasparente l’evoluzione del mio lavoro di imprenditrice e content creator (due anime che affiancano quelle di giornalista, autrice e guida letteraria).


In Italia i contenuti digitali sono ancora troppo spesso ritenuti contributi gratuiti: io credo che il futuro vedrà un cambio di questo paradigma (cosa che sta già avvenendo, a partire proprio dagli Stati Uniti), un’evoluzione importante che aiuterà a portare sempre più qualità nei prodotti editoriali a disposizione delle persone e che darà modo ai professionistə di ripagare il proprio lavoro e di sperimentare nuove strade.


Vi consiglio di leggere l’intervista, per scoprire come è evoluto il ruolo dei miei contenuti editoriali e il lavoro quotidiano, per approfondire lo studio che io e la mia socia Valeria Sesia abbiamo fatto della nostra community al fine di ideare i giusti contenuti (anche in termini di tempo e modalità di fruizione), e per conoscere l’importanza dei nostrə abbonatə e dei loro feedback (positivi e negativi) nell’evoluzione stessa di ciò che offriamo.


E, anche se questa intervista è di pochi mesi fa, tante cose sono già cambiate da allora! Ma questo lo sveliamo a chi arriva in fondo. Buona lettura!


Foto di Elena Datrino

La McMusa è una piattaforma che offre ai lettorə italianə una visione ampia e profonda della letteratura e della cultura americana. Con articoli, newsletter, podcast, tour letterari, lezioni e community meet-up, il progetto ha ora più di 130 membri paganti che sostengono la fondatrice Marta Ciccolari Micaldi e la sua socia Valeria Sesia con più di 1000 euro al mese. Qui, Ciccolari Micaldi ci parla del programma di adesione sviluppato su Steady e di come usa i contenuti premium per coinvolgere nuovi membri.


Siete molto trasparenti con i vostri membri su ciò che il loro sostegno finanziario vi permetterà di fare. Cosa ti ha convinta a dichiarare i tuoi obiettivi così esplicitamente?


Essere trasparente è sempre stato importante per me, e lo è per diverse ragioni. Prima di tutto, tengo sempre presente la personalità e il tono de La McMusa, che sono molto diretti. In più, molti dei contenuti che produco sono distribuiti attraverso i media digitali: i contenuti digital e social, nella nostra cultura, sono ancora spesso sinonimo di contenuti "gratuiti". Comunicare non solo il lavoro che c'è dietro ogni contenuto che produco, ma anche quello che La McMusa può ottenere attraverso le adesioni, è un modo per far sentire gli iscrittə parte di quello che sto facendo e rendere il loro aiuto misurabile. Al tempo stesso, sto cercando di cambiare il modo in cui spesso è percepito il lavoro digitale.

Io e Valeria in un diner del New Jersey, 2019

Io e la mia socia Valeria siamo molto felici dei feedback ottenuti finora: non solo gli iscrittə apprezzano i contenuti che stiamo producendo per loro, ma sono anche felici di avere un ruolo attivo in un progetto in cui credono. Alcunə di loro mi seguono fin dall'inizio. Ogni mese raccogliamo anche qualche nuova adesione: questi sono altri indizi molto utili che ci permettono di migliorare la nostra attività.


Parlaci dei tre piani Steady che offri ai tuoi membri.


Ognuno dei tre piani mensili risponde a un bisogno preciso espresso da tanti nostri membri. Ricevo costantemente i loro feedback su ciò che vorrebbero approfondire della cultura americana o sull’offerta che vorrebbero da La McMusa.


Corn Flakes, il piano più leggero ed economico, comprende un messaggio audio mensile per approfondire una delle storie che io e Valeria raccontiamo in Pop Corn, il nostro podcast sull'intrattenimento americano: i nostrə follower sono entusiasti di ogni episodio, e sono curiosi di sentire qualcosa in più sui protagonistə.


Mac&Cheese, una newsletter mensile scritta da Valeria Sesia, propone approfondimenti crossmediali e storie sull'America che raramente arrivano al pubblico italiano (il piano Mac&Cheese comprende anche l'audio di Corn Flakes).


American Pie è una discussione mensile su Zoom su un tema preciso: permette alla comunità di riunirsi, indipendentemente dalle distanze geografiche o dalle restrizioni Covid-19, per parlare della nostra più grande passione: gli Stati Uniti (questo piano comprende anche la newsletter Mac&Cheese e l'audio messaggio Corn Flakes).


Nel progettare questi tre piani abbiamo cercato di immaginare i diversi tipi di persone che seguono La McMusa, tenendo conto dei diversi livelli di impegno in termini di disponibilità di tempo e consumo di media. Dulcis in fundo, i nomi: il cibo è un'altra grande passione per noi. Dopo il nostro podcast Pop Corn, io e Valeria volevamo continuare a produrre contenuti gustosi da ogni punto di vista.


Qual è la vostra strategia su quali contenuti offrite gratuitamente e quali riservate ai membri paganti?


Fino a qualche mese fa, il mio modello di business era basato principalmente sulla vendita dei miei corsi di letteratura americana e dei tour letterari Book Riders, mentre tutta la mia produzione editoriale (contenuti social, digitali e podcast) rappresentava per me un modo per far conoscere La McMusa. Grazie a Steady, all'inizio del 2021, ho lanciato un sondaggio tra i miei follower e ho scoperto che erano prontə a pagare per nuovi contenuti de La McMusa che avrebbero trovato rilevanti, unici e utili.


I piani di adesione Steady hanno rappresentato un modo per concentrarmi su alcuni nuovi obiettivi di business: far crescere il team de La McMusa, comprare nuove attrezzature tecnologiche e pianificare il mio lavoro in modo nuovo con l'aiuto di Valeria, così da avere abbastanza tempo "libero" per scrivere un libro.


Ovviamente i contenuti che offriamo tramite Steady sono più verticali e approfonditi rispetto a quelli gratuiti che offro sui miei profili social: questo per stimolare i membri a confermare la loro adesione, per ringraziarli della loro fiducia e del loro interesse, e per attirare nuovi potenziali clienti.


Che tipo di interazioni hai con i tuoi membri?


Una volta ricevuto e apprezzato il contenuto per cui si sono iscritti, molti membri ci danno immediatamente un feedback via Steady, email o social media: questo è ovviamente molto lusinghiero, ma anche prezioso. Ogni opinione è importante per continuare a immaginare e costruire contenuti rilevanti.


Lettura durante il tour dei Book Riders nel Lit PNW, 2016

Il meeting mensile di American Pie è un momento davvero prezioso: ogni mese scelgo un tema caldo o un argomento più classico da discutere tuttə insieme in videoconferenza. Naturalmente, inizio io la conversazione, dando ai partecipanti una mappa concettuale sull'argomento e alcuni suggerimenti, ma poi comincia il dialogo. Ci scambiamo idee e pensieri per un'ora. Per esempio, abbiamo discusso la storia della mitologia americana "on the road" e il concetto di “cancel culture”.


Ho lettorə e clienti molto affezionati che mi seguono da tanti anni. Molti di loro si fidavano già di me, così hanno deciso immediatamente di diventare membri. Al tempo stesso, sono stata davvero lusingata dalle tante persone che per caso sono incappate in me sui social media e hanno deciso di scommettere su questi nuovi prodotti.


Inoltre, lavoro spesso con i membri come in un laboratorio: chiedo loro che tipo di argomento vorrebbero conoscere meglio e se hanno domande o curiosità su qualcosa di specifico.


Come è cambiato il tuo lavoro da quando hai ottenuto questo ulteriore sostegno finanziario dalla tua comunità?


Stiamo iniziando con molti piccoli cambiamenti nell'organizzazione quotidiana del nostro lavoro e ci piace tenere informati i nostri membri su questi obiettivi. Ora l'obiettivo più grande è quello di poter continuare ad avere Valeria al mio fianco. Mentre prima lavorava con me come consulente o per alcune collaborazioni specifiche, adesso è ufficialmente membro del team, con un ruolo attivo nella produzione di contenuti e nella costruzione dei rapporti con i miei clienti. Naturalmente la crescita del mio team mi dà più spazio per migliorare le attività e gli strumenti offerti da La McMusa.


Attraverso le adesioni, possiamo lavorare sulla continuità: riceviamo fondi mensili in cambio di contenuti speciali. Lavorare su base mensile ci permette di pianificare ogni elemento senza interferire con le attività quotidiane o i progetti a lungo termine.


Come è stata finora la vostra esperienza con Steady?


Davvero produttiva e gratificante. Prima di tutto, grazie a Luisa Zhou del team italiano di Steady che ci ha introdotto e guidato nel mondo Steady. Poi, una menzione speciale alla piattaforma Steady: è molto fresca e intuitiva e rende l'editing, la lettura, la comunicazione e l'iscrizione davvero intuitive.


Siamo molto soddisfatte dei risultati e non vediamo l'ora di comunicare ai nostri iscrittə i primi traguardi raggiunti grazie al loro supporto.

Speriamo che abbiate trovato interessante l’intervista. Come anticipato, da settembre 2021 la membership è già evoluta: oggi gli abbonatə sono 186 e i piani editoriali dei tre menù sono stati rielaborati dopo un sondaggio in cui abbiamo chiesto a chi ci aveva scelto di esprimere la propria opinione. Crediamo che la membership sia un laboratorio: si sperimenta e si collabora, senza paura di cambiare.


Soprattutto, grazie al costante contributo degli abbonatə, in sei mesi abbiamo raggiunto obiettivi che ci rendono orgogliose e felici.


Nell’intervista ringraziamo Luisa Zhou, la nostra prima referente Steady. Oggi il grazie va anche a Flavia Di Mauro che, con tutto il suo team, ci segue con molta professionalità e pazienza!


Per abbonarvi alla membership de La McMusa su Steady, cliccate qui!

Grazie :)